Prima Pagina
Chi siamo
twitter
FaceBook
Programma
No Euro Perchè
Elettorale
Signoraggio
Istituzioni
Organizzazione
Tesseramento
Notiziario
Intervista
Raccolta firme
Comunicati
Segnala
Contattaci
Rassegna Stampa
Collegamenti

Alle Europee con lo sbarramento del 4%

 

Il Sistema si difende e corre ai ripari. All’ultimo il Veltrusconesimo cambia la Legge Elettorale per le Europee introducendo lo sbarramento del 4% finalizzato a ripartire i seggi e soprattutto i soldi del finanziamento pubblico: il rimborso spese di 10 euro ad elettore (indipendentemente se va o non va a votare) che viene ripartito fra tutte le liste che hanno ottenuto eletti e cioè che hanno superato il 4 % dei voti validi.

 

Il Movimento No Euro e i gruppi coalizzati nella lista dei Grilli Parlanti, unica vera alternativa al sistema si trova di fronte ad un a scelta che nelle prossime settimane dovrà essere presa. Per questo motivo avviamo un sondaggio con possibilità di commento e soprattutto di suggerimenti aperto a tutti gli iscritti e simpatizzanti.

 

Le possibilità sono le seguenti:

 

1 – Correre da soli – con l’obbligo di raccogliere 150.000 firme delle quali obbligatoriamente almeno 3.000 per ogni Regione (Valle d’Aosta, Molise, Basilicata, ecc. comprese), e successivamente puntare al 4% con tutte le difficoltà connesse: Ad esempio se non si riescono a raccogliere le 3.000 firme in Molise la lista sarbbe assente in tutta la Circoscrizione Sud e quindi per raggiungere il 4% nazionale occorrerebbe avere un media del 6% nelle restanti 4 Circoscrizioni.

 

2 – Entare nella lista dei “Piccoli Partiti” – insieme all’MPA di Lombardo (presidente della Regione Sicilia), Radicali, Socialisti, Liberali, Repubblicani, probabilmente all’Udeur di Mastella e Pensionati di Fatuzzo, creando una coalizione tecnica con progetti assolutamente differenti esclusivamente finalizzata  a superare lo sbarramento, senza dover raccogliere firme

 

3 – Aderire ad una Lista di Destra – insieme a Fiamma Tricolore, Destra (Storace), Forza Nuova, Pensionati (Fatuzzo) con possibilità di aggregazione di altri gruppi quali Liberali senza dover raccogliere firme. In questo caso la questione del signoraggio sarebbe fatta propria integralmente da tutte queste forze.

 

4 – Aderire ad una Lista di Sinistra – insieme alla Sinistra Critica, Lista per il Bene Comune ed altre Liste minori con l’obbligo di raccolta firme. In questo caso la questione signoraggio sarebbe fatta propria solo da alcune componenti.

 

5 – Aderire alla Sinistra Ufficiale – insieme a Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Verdi ed altre componenti minori, senza obbligo di raccolta firme. La questione signoraggio sarebbe esclusivamente a pannaggio del Movimento No Euro.

 

Sono scartate a priori le ipotesi di aggregazione, accordo o coalizione con PD, PdL, Lega Nord, UDC e Lista Di Pietro, in quanto rappresentanti del sistema che il nostro Movimento combatte fin dalla sua nascita, ma soprattutto strenui difensori del sistema bancario e veri affamatori dei cittadini.

 

Aspettiamo i vostri voti e soprattutto i vostri suggerimenti per poter effettuare una scelta ragionata nell’interesse del Movimento, ma soprattutto della battaglia contro i poteri forti che No Euro continuerà a portare avanti.

Le possibilità sono le seguenti:

Correre da soli
Entare nella lista dei “Piccoli Partiti
Aderire ad una Lista di Destra
Aderire ad una Lista di Sinistra
Aderire alla Sinistra Ufficiale
Altri Partiti

Scrivi il tuo indirizzo di posta

Commenti e Suggerimenti


Elezioni 2009
Elezioni 2008
Elezioni 2007
Collaborazione
1000
Derivati
Casta dei Giornali
Sondaggi
TGR
Giallo in Germania
Poesia
Euro Cambio
Euro Copyright
Video
Bel pirla
Euro-truffa
Euro Informazioni
Il pacco turco
Grazie banchieri
Vive la France!
Manifesto
Fotocongresso
Cartoline
Spot
Logo